makia

si legge makìa

Archivio per Cultura

Fratelli d’Italia (e fanculo ai leghisti)

L´ingresso nella grande capitale ha più del portentoso, che della realtà. Accompagnato da pochi aiutanti, io passai frammezzo alle truppe borboniche ancora padrone, le quali mi presentavano l´armi con più ossequio certamente, che non lo facevano in quei tempi ai loro generali. Il 7 settembre 1860! E chi dei figli di Partenope non ricorderà il gloriosissimo giorno? Il 7 settembre cadeva l´abborrita dinastia che un grande statista inglese avea chiamato “Maledizione di Dio”! e sorgeva sulle sue ruine la sovranità del popolo, che una sventurata fatalità fa sempre poco duratura….Il 7 settembre un figlio del popolo, accompagnato da pochi suoi amici che si chiamavano aiutanti, entrava nella superba capitale dal focoso destriero acclamato e sorretto dai cinquecentomila abitatori, la cui fervida ed irresistibile volontà, paralizzando un esercito intiero, li spingeva alla demolizione di una tirannide, all´emancipazione dei sacri loro diritti; quella scossa avrebbe potuto muovere l´intiera Italia, e portarla sulla via del dovere, quel ruggito basterebbe a far mansueti i reggitori insaziabili, ed a rovesciarli nella polve!...”

(Memorie autobiografiche, Giuseppe Garibaldi).

Qui si festeggia il 150° dell’ Unità d’Italia. La tenutaria di questo blog, più che garibaldina, senza alcun dubbio, tra i carbonari.

Annunci

Il solito stronzo

Vi dirò, per una che ormai ha ridotto all’osso la presenza della televisione nella propria vita, la striscia quotidiana che la Rai ha affidato a Giuliano Ferrara, non leva e non mette niente. Penso che dopo Enzo Biagi, o ci metti i pacchi, o ci metti Ferrara, non fa nessuna differenza nella testa di chi staziona su Rai1. Le casalinghe, e badate che fare le casalinghe oggi è un lusso, si stanno arrabattando con le cene, gli anziani, hanno già il cervello ridotto in marmellata da una giornata di programmi di intrattenimento, per i giovani ormai la televisione è un oggetto sconosciuto, figuriamoci un precario che deve capire come sbarcare il lunario. Tutti quelli che se lo possono permettere poi, saranno impegnati in qualche bunga bunga come consigliato dal premier. Dev’essere per questo che Giuliano Ferrara mette già le mani avanti: “Ferrara non fa ascolto, gli spettatori scappano. Vedo già i titoli di alcuni giornali”. E quindi non vi sembrano pochi tremila euro a serata per poter godere di un flop autoannunciato? Ma soprattutto, non vi sembrano troppi per farsi difendere dal solito stronzo?

“Amo Hitler e tu saresti gassata”

Non mi metto qui a discutere sul talento dello stilista della Maison Dior e sulla sua eccentricità. Ma leggendo i suoi ricorrenti insulti antisemiti mi domando solo, se Hitler fosse ancora vivo, che cosa ne avrebbe fatto di John Galliano.

Sanremo liveblogging su Fb (Assante e Castaldo mi fanno un baffo)

Ha vinto Vecchioni. George Clooney scapperà con Brad Pitt. Stiamo uniti

Terzo il compagno Al Bano

ve lo dico, comincio a odiare chi ha liberato Amanda

voci di corridoio dicono che pure quest’anno ha vinto la De Filippi

Sala stampa risponde con Vecchioni

Mork chiama sala stampa. Scavalcatemi il compagno Al Bano e i Modà

si mette male, anzi malissimo

vivaddio la busta. Con Volare mi hanno stroncata definitivamente

E’ ufficiale. Morandi è ubriaco

Massimo, cantami Carmela

Gualazzi e Bosso tutta la vita

ma poi Franco Miseria? Ne vogliamo parlare?

la Canalis si ricorda di quando stava sul banchetto di Striscia. Solo che ora c’ha un’età

e comunque Minzolini quando fa satira sull’opposizione è molto più divertente

Salve mi chiamo Franco, passavo di qui per caso

Battiato e Madonia scacciate i Modà via

anche i Jalisse vinsero a Sanremo, eh

Nathalie. Chenoiachebarbachenoia

e niente, la canzone è bella. La vedrei cantata da Loredana Berté e invece è Giusy Ferreri

Sondaggio: “Se si fosse votato ieri lei per quale partito avrebbe votato?” , “per i La Crus”

Belen-Canalis 10-0

la canzone del compagno Al Bano è talmente brutta che rischia di vincere

Romina dove sei?

perdonami Fernando. Tu su, su, su, tua moglie giù, giù, giù

e comunque secondo me il bastardo è quello che la veste da cinque sere

ma la Tatangelo è ancora a piede libero? Bastardi!

Vecchioni dopo Vandercrozz. Per la musica c’è speranza

Van des froos non se ne scende proprio. Non è colpa mia

Paolo e Luca sfanculano la Canalis

Heather ti prego, perdonala

Non male la canzone di Fabi, ma la Abrami la massacra. E poi quelle calze orribili. Mioddio

Gualazzi, ma poi con Bosso. E c’è da chiedere? E infatti vince. Ma siamo sicuri che è Sanremo?

Renga s’impegna, ma gnente, la canzone dei Modà proprio gnà fa

Qualcuno spieghi al compagno Al Bano che le canzoni impegnate neanche più ai congressi del Pd

Poi spiegatemi se sparare sulla Crocerossa è satira eh

Vecchioni 8, Madonia 7, La Crus 6, Ferreri 6, Pezzali 5, Tricarico 5, Van des froos 4, Nathalie 4, Moda e Emma 3, Barbarossa 3, Al Bano 3, Tatangelo 2

Ma ancora con sté reunion?

Vecchioni e Pfm fate giustizia di quel massacro a Bob

Alla fine De Niro parlava italiano ma dovevamo fa’ vede’ che non abbiamo buttato via i soldi pe’ fa’ studià la Canalis

Ma l’Aura chi?

Madonia-Consoli-Battiato super

Ellapeppa ci voleva Sarcina per la canzone della Ferreri. Possiamo fare il cambio?

Marò, uno tiene de Niro lì e che discorsi fanno? Cosa ti affascina in una donna, so’ sposata, tengo famigghia, malimortacci tua Mora’

Minorenni per Tricarico

Concentratevi tutti e rieliminate lady Tata, bastardi!

Uh, il partito dei la Crus con Nina Zilli si attesta alle percentuali del Pd prima che Uolter lo massacrasse

Mandate giù, giù, giù Barbarossa e la Alonsita. Neri tu non c’entri

Chi ha vestito queste due stasera merita l’ergastolo. Ma che capelli c’ha la Belen?

Belen che porta quel legno della Canalis nel valzer è il massimo

Passa il lodo Al Bano. Trombate le compagne Oxa e Pravo.

Lady Tata si farà votare dai cinesi delle primarie pezzotte di Napoli, che dite?

Micaela a nanna a mezzanotte. Ha 17 anni e non è nipote di Mubarak

Canalis faccia qualcosa, l’extracomunitaria la sta stracciando

Mi dispiace pe’ Renzi, ma i ggiovani stasera sarebbero da rottama’

Perché Tricarico? Perché mi fai questo? c’era bisogno di chiamare Toto Cutugno?

Il partito dei La Crus supera anche Sel. Teniamoli presente per eventuale coalizione

Poi arriva la Canalis e rovina tutto. Emachepalle

Daje Robé, vendicami O’ Sole mio

Salvo Battisti nelle corde di Nathalie

Ebbasta co’ stà Giusy Ferreri, ma fatele levare le adenoidi!

Meno male che c’è Battiato

Visto che Sanremo non si può abolire, si chiedeva se la terza serata era proprio necessaria e perché hanno fatto cantare O’ sole mio alla Oxa

Il Sanremo di Renzi. Rottamati l’ex Bambola, il compagno Bano e le TatOxa

Secondo me Vecchioni è il candidato giusto per il centrosinistra a Napoli

Cresce il partito dei La crus

Aridatece La bambola!

Patetiche. il siparietto del volemosebene tra Belen e la Canalis era da voltastomaco

Bastassero i leggins di pelle per scimmiottare Uma. Due legni eravate, sientammè

Buon compleanno ovunque tu sia

A voi la Giornata della Vergogna. Noi, in silenzio per Eluana

Oggi, per il nostro governo, è la Giornata nazionale degli Stati vegetativi, nel secondo anniversario della morte di Eluana Englaro, a due settimane dall’arrivo in aula della Camera del Ddl Calabrò sulla obbligatorietà dell’idratazione e dell’alimentazione nelle persone in stato vegetativo.L’appello, invece, promosso dallo spot è già stato firmato da tanti neurologi e chirurghi. Lo scopo è di raccogliere il maggior numero di firme da consegnare al presidente della Camera e a tutti i parlamentari per bloccare una legge che “viola l’articolo 32 della Costituzione (“Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario”), il Codice di Deontologia medica (Articolo 38: “Il medico, se il paziente non è in grado di esprimere la propria volontà, deve tenere conto nelle proprie scelte di quanto precedentemente manifestato dallo stesso in modo certo e documentato”) e della Convenzione internazionale di Oviedo.

E a Napoli spunta il vestito di Carnevale da piccolo mafioso

Io vivo in una città che non smette mai di stupirmi. Sta arrivando il Carnevale e qualche commerciante ha pensato bene di esporre in vetrina, accanto alle maschere tradizionali, anche la novità: il vestito da picciotto. E non ho capito se è per farli abituare già da piccoli o solo per accontentare qualche papà camorrista locale.