makia

si legge makìa

Pontida? Ancora un po’ di viagra per i leghisti

Ma vi siete chiesti da quanti anni Bossi, Castelli, Maroni e Calderoli sono su quel prato di Pontida a ruminare sempre lo stesso sketch fatto di bandiere verdi, di Alberto da Giussano, a parlare di Roma ladrona, di Padania libera e federalismo? Sempre uguali a se stessi, solo più invecchiati, incanutiti, incomprensibili. Come fotografie ingiallite e una stanchezza che li rende anche più triviali. Al netto di quelli che han pagato per essere oggi lì, diciamoglielo, c’è un paese che è stanco di questi rituali stantìì. Ma quali sorprese vi aspettavate scusate da questi qui? Un partito in caduta libera, che non ha più appeal neanche al nord, ma dove potrebbe avviarsi da solo? E allora vai di cerchiobottismo, di slogan triti e ritriti, un po’ contro le loro poltrone romane e un po’ tenendosele ben strette, i giornalisti coglioni e i ladri che frequentano il Parlamento. Lo stesso che occupano loro da decenni. Secessione? Sì, macheduepalle però.

Annunci

4 commenti»

  Alberto wrote @

eh eh eh, il titolo è fantastico Tess

  makia wrote @

thanks

  lapadanianonesiste wrote @

Ma pagano pure per sorbirsi quelle cagate?

  Marco wrote @

Pagano e sono contenti…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: