makia

si legge makìa

Salvate il soldato Silvio

“Domani, al teatro Capranica, i servi liberi e forti del Cavalier Silvio Berlusconi si rimetteranno in gioco perché, sì, a Milano s’è perso, ma non si può accettare di avvizzire così. E mentre altrove si affilano coltelli e si ripassan motti legalitari – col dubbio che si finisca, alla prima occasione, in una baruffa fratricida – al Capranica, dalle 10 del mattino, la stagione concertistica lascerà spazio alla “Festa per il caro amico Silvio. Libera adunata dei servi del Cav.”. Ci sarà, come si conviene, anche il festeggiato, che farà capolino a mezzogiorno e dirà la sua”.

Giuliano Ferrara non vuole avvizzire così e lancia dalle pagine de Il Foglio l’ennesimo happening a favore dell’amor suo, ma non sarà una seduta di psicoanalisi collettiva, spiega l’Elefantino. No. Perché loro, i soliti Sallusti, Feltri, Sechi, Belpietro, loro vogliono salvarlo davvero il Cav. Perché, come insegna Baldassarre Castiglione – spiega Ferrara – anche il servo può rendere virtuoso il principe. Basta che, con i suoi consigli, si assicuri che “sempre sappia la verità d’ogni cosa, e s’opponga agli adulatori, ai malèdici ed a tutti coloro che machinassero di corromper l’animo di quello con disonesti piaceri” (“Il cortegiano”, IV, XLVI). A questo punto, dopo gli smutandati, Radio Londra, gli inutili consigli sulla scossa all’economia, mancava giustappunto la libera adunata dei servi del Cav. per discutere delle primarie del Pdl, l’ennesimo pallone lanciato da Ferrara nel suo tentativo di fare ammuina. Primarie che gli piacciono solo perché costringerebbero la sinistra ad adottarle (immagino abbia escluso il Pd che le ha adottate da tempo) con interminabili litigi che potrebbero favorire la destra. Intanto, come scrive La Stampa:

si stanno svolgendo – in mezzo a spettacolari trucchetti – le primarie via Internet promosse da Libero. Nate più come gioco e come trovata promozionale per il quotidiano, le primarie del quotidiano milanese hanno indotto diverse personalità di centrodestra ad attivarsi nei modi più originali. Uno dei tre ministri di «fascia A» ha telefonato al direttore di Libero per cortesemente chiedergli che il suo nome fosse inserito nella rosa dei votabili. Nella notte tra sabato e domenica scorsa, un boom repentino e molto vistoso (trentamila voti in tre ore) ha improvvisamente gratificato altri due ministri e poiché analoghi effetti estrogeni avevano interessato altri concorrenti, Libero ha deciso di azzerare tutto e ricominciare con regole più rigide.

 E senza nemmeno accennare alle indiscrezioni sui litigi tra Feltri e Belpietro, sulla richiesta del primo di tornare alla direzione de Il Giornale e sul disappunto di Sallusti, è sicuro Ferrara che un siffatto parterre di servi mai stati liberi e che ora non sono nemmeno più forti, ammesso che lo siano mai stati, sia in grado di salvare il caro amico Silvio?  E chi saranno mai stì adulatori che corrompono l’animo del principe? Mica si riferirà solo ai soliti Fede, Mora e Minetti vero?

Annunci

4 commenti»

  Lea wrote @

Diciamo servi e basta. Suona meglio

  informacontro wrote @

Pure in Corea del Nord organizzano feste per il Caro leader

  l’elefantone wrote @

secondo me si riferiva alla Santanché che era sotto al palco

  Antonio wrote @

mamma mia che desolazione! E’ proprio un paesaggio lunare quello dove vivono questi mentecatti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: