makia

si legge makìa

Silvio, fora da i ball!

Sono stato a Lampedusa per due giorni, ho dormito all’aperto, voglio andare a Parigi, incontrerò mio fratello. No, non ci penso proprio a restare in Italia, voi avete la crisi” (Jamel, 20 anni). Non so, ma ho come l’impressione che se potessero, i migranti si toglierebbero felicemente dalle balle senza l’aiuto di Bossi. Meno male che oggi a Lampedusa arriva Silvio. I migranti per questa maggioranza sono un po’ come i sacchetti della monnezza di Napoli. Ci si reca sul luogo del delitto, quando il cadavere già marcisce, si spergiura sulla risoluzione a breve, a tre giorni, a quindici, a trentasei mesi dell’emergenza, giusto il tempo di scavallare la prossima campagna elettorale. Ma tant’è, oggi sull’isola arriva l’uomo che viene dal popolo, l’uomo che ha studiato l’accoglienza e la solidarietà dai salesiani. Io tenterei con un predellino direttamente da un barcone. Diciottomila figuranti aggratis e quando ti capitano più.

Annunci

3 commenti»

  Fede wrote @

e quando piangeva come un agnello per i tunisini respinti dal governo Prodi? Che uomo

  Leftorium© wrote @

Chissà quanti sms sono stati inviati verso la Libia in queste ore?

  makia wrote @

nel senso: “Nun partite cchiù, p’ammore e’ddio” 😀


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: