makia

si legge makìa

‘O ninno bello

Pare che Antonio Iovine nella sua villetta bunker nel centro di Casal di Principe, a due passi dalla caserma dei Carabinieri, controllasse gli accessi da monitor di videosorveglianza. Così quando ha visto avvicinarsi le forze dell’ordine, ha tentato la fuga sul tetto, ma la scala che doveva servirgli per scappare era troppo corta. Un superboss latitante e primula rossa dei casalesi con un piano B tanto approssimativo non si era mai visto, ecco. Manco al muretto Ferrari commettono errori così pacchiani.

(Nella foto l’esultanza dei poliziotti, il boss è quello al centro, senza la pettorina della Polizia)

Annunci

4 commenti»

  efesto wrote @

Effettivamente non avrei mai detto che qualcuno potesse essere così soddisfatto di essere arrestato. E proprio oggi!

  makia wrote @

🙂

  gians wrote @

Del resto non capisco manco l’alternativa al costituirsi. Cara mia ci deve esser qualcosa che ci sfugge.

  gians wrote @

ps, dal sorriso direi lui.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: